Porto meglio challenge: la sfida per migliorare le legature con la fascia e la vestibilità dei portabebé

7 Novembre 2020

Qui dalle mie parti siamo finiti di nuovo in zona rossa, mannaggia, e mi tocca fermare di nuovo il mio lavoro! Le paure delle tante mamme che ho sentito in queste ultime settimane che avevano fretta di prenotare una consulenza con me si sono purtroppo concretizzate! 

La buona notizia però è che per fortuna l’online non ce lo toglie nessuno e quindi posso continuare a seguire le famiglie almeno con questa modalità.

Tu in che zona sei? Hai già pensato a come occupare le prossime settimane di lockdown? 

Io una proposta ce l’avrei. 

Nei giorni scorsi mentre ascoltavo Francesca Zampone di Accademia della Felicità mi è venuta una splendida idea. Un po’ pazza, forse, dato che non ho mai lanciato nulla del genere, ma ho deciso di farla e di mettermi d’impegno. Francesca ha condiviso la proposta di Action for Happiness che per il nuovo lockdown in UK ha suggerito di imparare cose nuove nel mese di novembre, come chiave per non chiudersi in se stessi, allenare la speranza ed essere felici

Così io ho deciso di lanciare una CHALLENGE! Sì, hai capito bene, proprio una sfida! 

Per me sarà un modo di uscire dalla mia zona comfort (voglio imparare come fare i reels di instagram, impegnarmi a fare video con una certa continuità, avere un planning e seguirlo…) e al contempo mi permetterà di trasmettere cose nuove anche a te mettendo le mie conoscenze e competenze al tuo servizio! Una challenge infatti è una sfida con la quale si incoraggiano delle azioni da fare in un dato periodo e io voglio incoraggiarti a sperimentare con me e a coinvolgere i tuoi amici e le tue amiche.

Non vedi l’ora di sapere di cosa si tratta?! Bene. Ti spiego come funziona.

Ho pensato di pubblicare dei consigli ogni lunedì, mercoledì e venerdì di novembre, a partire da lunedì 9/11/20, per un totale di 10 tips su supporti differenti

Questo ti permetterà di migliorare le tue legature con la fascia o la vestibilità di altri portabebé, come le ring slings, i mei tai o i marsupi ergonomici.

  • Per partecipare su instagram, dopo aver sperimentato i consigli, devi soltanto postare foto o stories con l’hashtag #portomegliochallenge e taggarmi come @ilsupportodivirna 
  • Su facebook invece basterà commentare e postare sotto al post dedicato
  • ….e se non hai questi social ma vuoi partecipare lo stesso, troverai tutti i video salvati sul mio canale youtube e potrai commentare lì (ricordati di iscriverti al canale per ricevere le notifiche). 

Dai, unisciti anche tu alla #portomegliochallenge !

Potrai imparare cose nuove, ricevere consigli subito applicabili per migliorare la tua pratica nel babywearing, conoscere altre famiglie portatrici per sentirsi un po’ uniti in questa esperienza e vivere con più leggerezza questa nuova situazione di ristrettezze (ah, e per finire c’è anche un bonus speciale per chi partecipa!!!).

Se la cose ti incuriosisce corri a seguirmi sui miei canali social (mi trovi su instagram e facebook come “il supporto di Virna) e passaparola!

Ti aspetto nella challenge se ti va.

Articoli correlati
Piacere di conoscerti
Sono felice di averti qui
Mi chiamo Virna Benzoni e sono un’esperta del portare: accompagno i genitori nel mondo del babywearing condividendo le mie competenze, frutto di anni di formazione in Italia e all’estero, con estrema cura e professionalità. Portare in fascia non è la moda degli ultimi anni, ma un approccio intimo, profondo, di relazione e contatto con il bebé. La migliore coccola che puoi fare a tutta la famiglia.
Facciamo conoscenza

Mamma Canguro

È un libro scritto da Giorgia Cozza, illustrato da Teresa Alberini, arricchito da un mio approfondimento sul mondo del babywearing. É indicato per tutta la famiglia, perché è diviso in due sezioni. In una parte c’è la storia, pensata per bambini dai 3 anni circa, in cui viene illustrata l’esperienza del portare attraverso lo sguardo dei due protagonisti. Nella seconda, grazie al mio approfondimento sul babywearing, si può approfondire la consuetudine del portare, come modalità di cura e relazione. “Mamma canguro” è quindi un’esperienza emozionante per grandi e piccini, proprio come il babywearing! Scopri di più!

0 commenti