Dolce Contatto: fascioteche tour

5 Settembre 2017

Il tour tra fascioteche organizzato da Dolce Contatto è quasi giunto al termine…e anche la fascioteca de Il supporto di Virna è stata coinvolta in questa fantastica iniziativa!

Ho potuto sperimentare una fascia taglia 6, un mei tai regolabile, una ring sling e metterli a disposizione durante i corsi e gli incontri informativi sul babywearing che ho organizzato in provincia di Como, Varese e a Meda.

CHI E’ DOLCE CONTATTO?

Dolce Contatto è un laboratorio artigianale italiano che crea supporti portabebè con stoffe ad armatura diagonale tessute nel nord Italia e certificate Oeko-tex  standard 100. Vengono utilizzati filati come cotone egiziano e cotone pettinato che garantiscono un’ottima qualità nei prodotti.

Il marchio è a cura di Violetta Caragodina, mamma portatrice appassionata di babywearing, di tessuti, di grafica e di design, che crea con il suo staff supporti artigianali controllati personalmente nei dettagli e nelle finiture.

Ogni fascia di Dolce Contatto ha inoltre una sua storia e un suo significato.

LA MIA ESPERIENZA CON DOLCE CONTATTO

Sono stata davvero felice di essere coinvolta nel tour tra fascioteche, perché ho avuto modo di conoscere i prodotti di questa piccola azienda italiana che si sta sperimentando e impegnando nella diffusione del babywearing!

C’è ancora spazio per migliorare alcuni piccoli dettagli che ho già segnalato all’azienda, ma i supporti presenti nella box del tour mi sono piaciuti moltissimo!

Ho trovato un cotone compatto e sostenitivo, ma morbido al tatto e facile da lavorare da subito. Ho apprezzato la cura nei dettagli, non solo nei supporti, ma anche nella confezione e nel biglietto di presentazione dell’iniziativa. Le stoffe sono tutte certificate, cosa molto importante per garantire attenzioni in più verso i bambini.

Mi ha affascinato anche tantissimo come Dolce contatto abbia scelto per i suoi prodotti, pattern meravigliosi e carichi di significati.

CONTINUANO LE COCCOLE

Dopo questa esperienza positiva, ho deciso di acquistare un mei tai regolabile da mettere a disposizione della fascioteca de Il supporto di Virna. Mi sono lasciata rapire da Birthing Mandala Mint, per la sua bellezza e per il suo colore meraviglioso.

Violetta, titolare dell’azienda, racconta come questo pattern, realizzato in collaborazione con Melissa di DeaLab, porti con sé “importanti significati, scelti e sentiti profondamente in ogni suo particolare”. Questi significati sono da ricercarsi nei vari elementi che compongono il Mandala, in particolare nell’amaca con il Fiore di Loto, nel Sole e nella Luna.

Armonia, equilibrio, connessione, trasformazione, forza,  rinascita, energie maschili e femminili sono state racchiuse in un unico, bellissimo simbolo.

Buona continuazione a questa azienda made in Italy e grazie per l’opportunità! :-)

 

 

Articoli correlati
Piacere di conoscerti
Sono felice di averti qui
Mi chiamo Virna Benzoni e sono un’esperta del portare: accompagno i genitori nel mondo del babywearing condividendo le mie competenze, frutto di anni di formazione in Italia e all’estero, con estrema cura e professionalità. Portare in fascia non è la moda degli ultimi anni, ma un approccio intimo, profondo, di relazione e contatto con il bebé. La migliore coccola che puoi fare a tutta la famiglia.
Facciamo conoscenza

Mamma Canguro

È un libro scritto da Giorgia Cozza, illustrato da Teresa Alberini, arricchito da un mio approfondimento sul mondo del babywearing. É indicato per tutta la famiglia, perché è diviso in due sezioni. In una parte c’è la storia, pensata per bambini dai 3 anni circa, in cui viene illustrata l’esperienza del portare attraverso lo sguardo dei due protagonisti. Nella seconda, grazie al mio approfondimento sul babywearing, si può approfondire la consuetudine del portare, come modalità di cura e relazione. “Mamma canguro” è quindi un’esperienza emozionante per grandi e piccini, proprio come il babywearing! Scopri di più!

0 commenti